Stadio Vicente Calderon, tra amore e tormento

Nov 19, 2015 No Comments by

Non sarà il Bernabeu, che tutti conoscono per la gloriosa storia del Real Madrid, ma lo stadio Vicente Calderon ha eguale fascino e vanta un passato altrettanto rispettabile. Oggi ospita le partite interne dell’Atletico Madrid, la seconda squadra della capitale iberica che negli ultimi anni sta dando filo da torcere alle corazzate di Barcellona e Real, inserendosi nella lotta per il titolo.

Però il Vicente Calderon sembra che abbia ancora poca vita: nel 2007 l’Atletico Madrid il birrificio Mahou e il Comune di Madrid hanno firmato un accordo per la riqualificazione dei terreni della zona dove sorge oggi il Vicente Calderon e la squadra di Simeone dovrebbe trasferirsi allo Stadio Olimpico di Madrid (Stadio de la Peineta), il cui progetto di ristrutturazione è stato avviato nel 2011, ma non è ancora stato ultimato. Il trasferimento dell’Atletico Madrid all’Olimpico dovrebbe essere nel 2016. Il destino del Vicente Calderon sarebbe quello della demolizione e al suo posto ci sarà un parco, il Parque Atletico de Madrid.

Ma torniamo alla storia del Calderon. La costruzione dell’impianto iniziò nel 1961 per volontà di Javier Barroso e venne inaugurato lo stadio, con il nome di Estadio Manzanares, il 2 ottobre del 1966 con una partita tra Atletico Madrid e Valencia. Era il primo stadio in Europa ad avere tutti i posti a sedere. Nel 1971 si decise di cambiare il nome in Estadio Vicente Calderon, in onore dell’allora presidente della squadra. Nel 1980 anche per il Calderon era giunta l’ora di una ristrutturazione in previsione dei Mondiali del 1982 che si svolsero in Spagna. Buona parte del budget per i lavori erano fondi del club madrileno, mentre il resto erano soldi sovvenzionati dal Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo della FIFA. Nel nuovo millennio, nel 2003, il Vicente Calderon ha ottenuto dalla UEFA la qualifica di Stadio 5 stelle.

Come si presenta oggi? Un impianto particolare, unico nel suo genere per la forma architettonica. Ma uno stadio sicuramente tra i più belli e suggestivi d’Europa con una capienza di 54.850 spettatori.

All’interno dello Stadio Vicente Calderon si trova il Museo dell’Atletico Madrid, che così come lo stadio è visitabile comprando il biglietto online qui.

Indirizzo: Paseo de la Virgen del Puerto, 67
28005 Madrid
Telefono: +34 913 65 09 31

Informazioni interessanti
Prenota il tuo volo a Madrid con Skyscanner.
Prenota il tuo hotel a Madrid con Booking.com.
Biglietti per musei, attività turistiche, visite guidate, flamenco. Compra online con Neoexperience.
Biglietti per le partite del Real Madrid
Biglietti per le partite dell’Atletico Madrid

Post più visitati del blog:
Cosa visitare a Madrid
Cosa fare a Madrid
Voli a Madrid
Hotel a Madrid
Muoversi a Madrid
Madrid Card
Bus turistico Madrid

Musei e Attrazioni

About the author

The author didnt add any Information to his profile yet
No Responses to “Stadio Vicente Calderon, tra amore e tormento”

Leave a Reply